CONSORZIO POLIZIA LOCALE

VALLE AGNO

Distretto Polizia Locale VI4B - C.so Italia 63/D - Valdagno

AREA RISERVATA
 Aiuto?
Condividi su...

Comunicato stampa

15/04/2020

Comunicato stampa


Emergenza Covid-19 continuano i controlli sul rispetto delle norme di contenimento.


 

Controlli sempre più serrati sul rispetto delle recenti norme (Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri del 10/04/2020 e Ordinanza della Regione del Veneto n. 40 del 13/04/2020) tese al contenimento del contagio dal virus Sars-CoV-2.

Le sanzioni previste in primis ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale e, dal 26 marzo, ora prevedono l'applicazione di una sanzione amministrativa da euro 400,00 a 3.000,00 come previsto dal Decreto Legge n.19/2020.

Il personale del comando  opera soprattutto con posti di controllo stradale, controllo degli spazi e luoghi pubblici dei vari Comuni, interventi su segnalazioni, controllo delle attività economiche consentite. In particolar modo nell’ultimo periodo l’attività si è focalizzata sulle persone che circolano a piedi non rispettando le distanze dalla propria abitazione/domicilio e di recente sull’uso di mascherine e guanti per circolare ed entrare nei negozi. Controlli sono stati eseguiti alle fermate delle corriere per verificare gli spostamenti da parte dei passeggeri ed il rispetto dell’Ordinanza Regionale n. 39 del 06/04/2020 sull’uso di guanti e mascherine.

Il totale dei controlli operati dal 11 marzo al 14 aprile è di 1.196 persone controllate e 114 esercizi (pubblici esercizi, attività commerciali e supermercati).

Le sanzioni comminate relativamente alle fattispecie legate alle misure di contenimento fino al 14 aprile sono state n. 99, così suddivisi per Comune:

- 54 a Valdagno

- 5 a Recoaro Terme

- 19 a Cornedo Vicentino

- 16 a Castelgomberto

- 5 a Monte di Malo

 

I verbali riguardano principalmente la circolazione delle persone, in alcuni casi però sono stati sanzionati degli esercizi che non rispettavano le normative adottate dallo Stato come un negozio a Cornedo che esercitava la propria attività e non rientrava tra le attività di cui era consentita l’apertura e per la quale è stato disposta la chiusura, a Valdagno un negozio di alimentari che consentiva l’accesso senza mascherine e guanti.

Utile pure l’utilizzo del drone messo a disposizione dalla protezione civile Valle Agno per monitorare gli spostamenti ed individuare gli assembramenti come avvenuto alcune giorni fa,  due giovani sono stati individuati nella zona via Frassine-Ciosi a Valdagno, nascosti dalla boscaglia, intenti a consumare stupefacenti.

Ieri invece l’intervento presso l’edificio abbandonato in via Colombo n. 32 (ex appartamenti del Lido) ove all’interno sono stati individuati tre giovani maggiorenni (due di Valdagno e uno di Cornedo) intenti a consumare marijuana  tutti e tre sono stati sanzionati per violazione delle norme sull’assembramento, gli stessi saranno segnalati anche alla Prefettura per il consumo di stupefacenti.

Il traffico veicolare sugli accessi alla valle ha registrato un netto calo di transiti, ridotto di due terzi (dagli storici 60.000-80.000 transiti al giorno ora si contano 20.000-26.000 passaggi), mentre nei giorni scorsi (Pasqua e Pasquetta) si sono rilevati 3.000-3.800 passaggi.

I sinistri stradali rilevati dal comando dal 11 marzo al 14 aprile sono stati nr. 2 contro i 17 dello scorso anno nel medesimo periodo.


 
< torna indietro
PAGO PA Regione Veneto Comune di Valdagno Comune di Recoaro Terme
Comune di Cornedo Vicentino Comune di Castelgomberto Veicoli Rubati Il portale dell'automobilista
Osservatorio Prezzi e Tariffe Canile Arzignano AULSS 8 bocconi avvelenati
STORIA DEL CONSORZIO

UFFICI

ATTIVITA'


TRASPARENZA
MODULISTICA