CONSORZIO POLIZIA LOCALE

VALLE AGNO

Distretto Polizia Locale VI4B - C.so Italia 63/D - Valdagno

AREA RISERVATA
 Aiuto?
Condividi su...

Pagamento Sanzioni

Dal 1° settembre 2013 presso l’ufficio sportello del Consorzio sarà consentito il solo pagamento delle sanzioni co mminate da questo comando mediante Bancomat o Carta di Credito (non saranno accettati pagamenti in contanti).

In alternativa l’utenza potrà rivolgersi per i paga menti in contanti: 1 al Tesoriere del Consorzio presso gli sportelli della Cassa di Risparmio del Veneto presentandosi agli sportelli del Tesoriere con il verbale (indicare sempre nella causale del pagamento la targa del veicolo, il numero, la data del verbale ed il comu ne ove è stata rilevata la violazione).

I riferimenti del Tesoriere del Consorzio sono i seguenti:

  • Cassa di Risparmio del Veneto Spa Piazza del Comune, 9 - 36078 Valdagno (VI)
    Conto corrente n. 100000300686 - ABI 06225 - Cab 12 186 Codice IBAN= IT47 W062 2512 1861 0000 0300 686

  • Conto Tesoreria consorzio Banca d’Italia - Tesoreria Unica IBAN= IT91 J010 0003 2452 2630 0306 621 (UTILIZZABILE SOLO DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ED ENTI)

Gli sportelli del Tesoriere presso i comuni consorziati sono i seguenti:

Valdagno, piazza del Comune n. 9
Recoaro Terme, piazza Dolomiti n. 37
Cornedo Vicentino, via Tassoni n. 3
Castelgomberto, piazza Guglielmo Marconi n. 112

Oppure mediante bollettino di conto corrente postale  n. 6733467 intestato a Consorzio Polizia Locale "Valle Agno"- Servizio di Tesoreria (indicare sempre nella causale del pagamento la targa del veicolo, il numero, la data del verbale ed il comu ne ove è stata rilevata la violazione).


NOTE 14/04/2016 Per i pagamenti delle sanzioni al CDS effettuati con modalità diverse da quelle in contanti o tramite conto corrente postale, l'effetto liberatorio si produce se l'accredito a favore dell'amministrazione avviene entro due giorni dalla data di scadenza del pagamento. Si sottolinea che, trattandosi di interpretazione autentica, il principio è valido e applicabile anche per tutti i pagamenti pregressi (Legge 8.4.2016 n.49, art. 17-quinquies contenente l'interpretazione autentica dei commi 1 e 2 dell'art. 202 CDS - modificata nota 12).

In riferimento alla possibilità di pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie mediante bonifico bancario e strumenti elettronici di pagamento la legge 8.4.2016 n. 49, all'art. 17-quinquies (Strumenti bancari di pagamento) ha previsto: “ - 1. Il primo e il secondo periodo del comma 1 dell'articolo 202 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, si interpretano nel senso che, per i pagamenti diversi da quelli in contanti o tramite conto corrente postale, l'effetto liberatorio del pagamento si produce se l'accredito a favore dell'amministrazione avviene entro due giorni dalla data di scadenza del pagamento”.

Si sottolinea che, trattandosi di interpretazione autentica, il principio è valido e applicabile anche per tutti i pagamenti pregressi all'entrata in vigore della legge. La circolare Ministero dell'interno 14.1.2016, prot. n. 300/A/227/16/127/34 deve pertanto ritenersi superata sul punto.


  Circolare MM.II. 16.1.2016 prot. n. 300A2271612734 pagamento homebanking.pdf
 

« Torna indietro
Regione Veneto Comune di Valdagno Comune di Recoaro Terme Comune di Cornedo Vicentino
Comune di Castelgomberto Veicoli Rubati Il portale dell'automobilista Osservatorio Prezzi e Tariffe
Canile Arzignano
STORIA DEL CONSORZIO

UFFICI

ATTIVITA'


TRASPARENZA
MODULISTICA